domenica 11 novembre 2012

Dirsi addio a 300: la fine di Hellblazer

Copertina di Hellblazer N. 290. Illustrazione di Simon Bisley.
Pochi giorni fa, l'8 Novembre, la DC ha annunciato che il N. 300, in uscita prevista per il prossimo Febbraio, sarà l'ultimo albo di Hellblazer, la longeva e innovativa serie dedicata al "mago" John Constantine, uno dei personaggi (e "ultimo" superstite di una gloriosa tradizione) più rappresentativi della linea Vertigo

Non starò qui a fare un'analisi dettagliata dell'evento con tutte le possibili ripercussioni che potrebbe avere. Non possiedo probabilmente le capacità per farlo e di sicuro non ho il tempo e le energie (capitemi), ma la notizia mi ha colpito.
Come il segno, alla fine neppure tanto eclatante, della conclusione di un'era per i comics americani.

Pur non seguendo con strenua assiduità la serie, credo di aver letto parecchi (tutti?) gli episodi della saga, ricordo che nel periodo Warren Ellis acquistavo gli albi in originale e con l'avvento di Peter Milligan sono tornato ad interessarmi al personaggio e ne ho (persino!) tradotto un paio di episodi.

In Hellblazer a catturarmi erano soprattutto le caratteristiche del character, la "verosimiglianza" del suo essere, il linguaggio, le trame, il fumo di sigaretta, il sudore, il sangue... il tempo che passava sulla pelle di Constantine. E i suoi inganni e intrighi... bastardissimi.

Credo che molte cose non le vedremo più in un comics seriale mainstream. O le vedremo assai difficilmente alla DC. Se ne trovano diverse elencate su Bleeding Cool.

Così, Hellblazer finisce. La Vertigo pure, probabilmente.
Ma tranquilli, arriva Constantine. Tutto "nuovo" e targato (appunto) New 52, ossia inserito nell'universo "standard" della DC nel suo più recente e unificante reboot.

Dei comics, si sa, come del maiale, non si butta via niente!
Copertina di Hellblazer N. 291. Illustrazione di Simon Bisley.
Intanto il 9 Novembre, il buon Jamie Delano, il "papà di fatto" di Hellblazer, in una mail di commento dell'esperienza lucchese, in post scriptum, mi scriveva:
"PS: Good job I didn't know about Hellblazer cancellation in Lucca, or I might have been too pissed off with the comics industry to drag myself out of bed."
"PS: Meno male che non ho saputo della cancellazione di Hellblazer a Lucca, o forse sarei stato troppo incazzato con l'industria dei comics per trascinarmi fuori dal letto."

5 commenti:

Luca Basenghi ha detto...

Ti sono vicino in questo momento di sconforto. Hellblazer è l'unica serie regolare USA che leggo ancora (per poco...).

smoky man ha detto...

@Luca
Grazie. :) Comunque per lo "sconforto" occorre di peggio, no? LOL!

Grivillidade ha detto...

É sempre dura per un padre (anche se adottivo) veder morire un figlio...

Liliana Rhob ha detto...

tra qualche anno lo faranno risuscitare. scommetiamo?
:P

smoky man ha detto...

@Liliana
Non tra qualche anno. Nel 2013. Ma sarà qualcosa di diverso. Una variante non Vertigo.