lunedì 18 giugno 2007

from the juggling world [and more]

Venerdì notte ho visto il nuovo film di Tarantino: Grindhouse - A prova di morte. Sì film accattivante con i soliti dialoghi azzeccatissimi, fluviali, scurrili e teatralizzati tipici del buon Quentin. E Kurt Russel è davvero "cattivo" ma... io mi sono innamorato della splendida ragazza di colore dai cappelli ricci, tale Sydney Tamiia Poitier.... Semplicemente: fenomenale bellezza. :)
La sensazione generale uscendo dal cinema è di un film divertente, anzi, più che di un film di un telefilm... e forse il buon regista farebbe bene a cercare nuove strade espressive: il rischio è che rimanga intrappolato in un gioco sempre più al rialzo rispetto ad un genere "alla tarantino" da lui stesso creato... spero d'essermi spiegato. ;)

Sabato ho fatto una velocissima incursione al World juggling day tenutosi nel parco cittadino di Monte Claro. Atmosfera molto distesa, giocosa, facce colorate e accaldate. Ho scattato un paio di foto, come potete vedere, a testimoniare che, seppur per poco, io... c'ero! :)

Ah, la traduzione dell'intervista al "misterioso autore di gran fama" procede bene e in settimana dovrei finalizzare. Ieri sera ho pure buttato giù su carta un'ideuzza/sceneggiatura per la storia da 1tavola che include l'altrettanto misterioso elemento narrativo richiesto dal disegnatore. Al momento ne sono particolarmente contento. Nei prossimi giorni spero di chiudere la cosa e che la mia soddisfazione rimanga anche dopo che "lui" leggerà... :)

Sul fronte letture: letto lo strepitoso e imperdibile Esercizi di stile - 99 modi di raccontare di Matt Madden, edito dalla Black Velvet dell'amico Omar Martini. Una magistrale esplorazione delle possibilità del medium fumetto e la dimostrazione lampante che forma e sostanza sono indissolubili. Se devo citare solo 3 dei 99 esericizi dico: 20. fumetto underground; 70. una vita; 72. il critico. Correte a leggere, boys & girls!

Sul fronte visioni: ho visto due episodi dell'intrigante anime Death Note (in giapponese con sottotitoli in Ita) e concluso la visione della terza serie di Lost, che mi ha davvero soddisfatto, nonostante tutto. E io starò lì per saperne di + nelle prossime stagioni.

Sul fronte ascolti: ho buttato l'orecchio, confesso un po' distratto, su alcune tracce della nuova fatica dei qotsa e... non ne sono stato affatto deluso.

That's all folks! smoKiss a tutti! ;)

8 commenti:

Paolo ha detto...

Death Note è un Must! Se aspetti 2/3 settimane in Giappone completeranno l'intera serie di 37 episodi, così te la puoi sciroppare tutta : devo dire che difficilmente un'anime è riuscito a sostenere un ritmo di colpi di scena così serrato! Visto che siamo in tema ti consiglio la serie Monster tratta dal manga capolavoro di Naoki Urasawa (io la considero più bella addirittura del manga da cui è tratta): parte lentamente, ma dal 15 episodio in poi non puoi più smettere di guardarla!

giorgi ha detto...

trovatooooo ciao ciao bele le fotis sisi giorgi

smoky man ha detto...

@paolo
sì death note è davvero carino. anche se risente di molti clichè: il ragazzetto, la scuola... l'avversario, etcc... cmq, continuerò a verderlo ;)

@giorgi
Benvenuta cara! Le foto le ho scattate un po' alla "skazzo" ma, devo, ammettere che son venute carucce, no? Torna a trovarmi...

mylla ha detto...

Cacami, che ne pensi del video con animazione che ho postato nel mio blog? Io lo trovo beLissimo, sognante, con quella malinconia che però ti assuefà in modo positivo... cioè... anvedi... che ne penZi? No, perché io quel tipo di malinconia ce l'ho nelle vene e... anvedi oh! cioè... =D

smoky man ha detto...

@Mylla
passo, passo a trovarti sul blog ... promesso: passo... ;)

francesca ha detto...

mhh... mi sa che ti abbiamo perso :P

rikki ha detto...

ciao, il world juggling day l'ho organizzato io!!! olè!
grazie di essere passato!
ciao

smoky man ha detto...

ciao rikki, grazie per la visita e... per l'organizzazione dell'evento. spero replicherete presto, no?

smoky ciao!