martedì 21 novembre 2006

SMOKY TOUR [4]: IN THE CONTINENT 9-13 Nov.

[nella foto: a sx, Salvador Dalì a dx, Man Ray]

9 Novembre: Firenze-Milano. 3 ore secche di Eurostar ed eccoci. Subito metropolitana per appuntamento all’Airstudio dove mi attende l’amico Franco Brambilla e si va da lui per pranzo delizioso con risotto di zucca opera di Pierluigi Longo, non solo eccellente grafico e illustratore ma anche cuoco raffinato. Che bontà, Pier! Dopo pranzo visita all’Airstudio e piacevole acquisto di una delle produzioni discografiche di Giacomo Spazio (una sorta di minimal-electro) di cui parlerò prossimamente (forse). Poi con Franco si va a trovare il buon Luca Rossi nel suo studio sito in una splendida palazzina Liberty condiviso insieme al simpatico Alfio Buscaglia e a Matteo Piana (che però è assente). Mi immergo a sfogliare tavole originali e schizzi vari (davvero notevoli) del Rossi e allungo furbo la Moleskine al Buscaglia per un zombie-pirata tutto in rosso (vedrete, vedrete…). Verso le 17 devo però scappare. Un appuntamento che attendevo si materializza: volo e… lasciatemi rivelare che, sono felice! In serata, perché non si butta via nulla, colgo l’occasione per pizzata quasi tutta sarda con partecipanti fumettari e compagni/e sardi doc: Daniele Mocci e girl, Fabrizio Lo Bianco e sweet wife, Luca Usai, Elena Santjust e Stefano Raffaele, quest’ultimo equiparato sardo per via del lungo soggiorno nell’isola e per il mai celato desiderio di farvi presto ritorno.

Nei giorni successivi, oltre a guidare in autostrada non senza una certa apprensione nella nebbiolina padana, visito a Pavia, al Castello Visconteo l’interessante mostra “DADADA: Dada e dadaismi del contemporaneo (1916-2006)”, rimpiango d’aver visto il film “L’ultima porta” (presentato come “Oltre The others. Oltre Il Sesto Senso.”. Ma-per-piacere! Una vaccata di proporzioni immani al non modico prezzo di 7,50 euro. Alla fine della proiezione si levano sonori fischi. Un ragazzo incita gli amici a correre al pub a berci sopra per dimenticare!!!) e con un gruppo di friends finisco a Cremona per una locale fiera gastronomia dove mi sazio ad assaggini vari dolci-salati e finisco con il comprare tre bottiglie di vino rosso e una bottiglietta di olio novello prodotto in Puglia, oltre che esultare come un bimbo alla vista di un morbidoso shar-pei.

Lunedì 13, last day, lo trascorro a Milano. L’intento sarebbe quello di vedere la mostra di Tamara de Lempicka (a Palazzo Reale) e magari pure quella dedicata a Boccioni. Con mio grande sconforto (ri)scopro che il lunedì i musei sono chiusi! Me tapino. Come se non bastasse in Piazza Duomo un gruppetto (comunque esiguo) di ragazzette inneggia a… Laura Pausini in collegamento per un programma di MTV! Me tapino-bis, tris e poker! Cerco conforto in un cartoccio di caldarroste per far passare l’orrore e il tempo che mi separa dal rientro. Ore 19,30 volo per Cagliari. Isola arrivooooooo!

5 commenti:

Bruno ha detto...

Tre bottiglie di vino rosso, eh?!
Vecchia spugna! Nemmeno le caldarroste potrebbero attutirne gli effetti.
;-))

Mirko ha detto...

Ciccio!! >__< mi avvisavi che stavi in "giro" e ti ospitavo un paio di giorni per gustarti Venezia... mannaggia!

smoky man ha detto...

Per Mirko:

a saperlo, caro a saperlo... cmq registro per una prossima volta ;)

baci fumosi
sm

tostoini ha detto...

a cercare su google i nomi citati i n questo post si scoprono (cioé, io che sono ignorante, scopro) un sacco di persone che fanno cose meravigliuose.. :)

smoky man ha detto...

Per Tostoini:
ciao cara tartaruga. In effetti, di bella gente si tratta ;) E io mandrone" avrei dovuto mettere link diretti in vece di costringerti a usaren google ;)

torna a trovarmi sul blog!
sm