martedì 29 aprile 2008

Musica Cannibale

[estratto da Antropophagus contenuta nell'album Amen dei Baustelle]

[...] Alla stazione c’è un bel niente come in altri mondi che sono possibili. Per me, per te, per chi altro arriverà. Perciò pranziamo e poi pisciamo contro i muri di Milano. Controvento ci sposiamo. Oggi si vola. Oggi si va. Mangiamo a pezzi i nostri figli. E qualche avanzo lo incartiamo dentro un foglio di giornale. Prima o poi ci servirà. Amiamo l’Uomo e il suo sapore. I signori e le signore. Il loro eterno roteare. Come agnello nel kebab. Abbiamo il sushi. Abbiamo il vino. Spezziamo il pane. La schiena al cane. There is no sushi. No Corso Como. Ci piace l’Uomo. Non c’è sindacato. Non c’è stato mai nessuno che mi ha amato tanto come questa notte. Muoio. Ho fame, amore mio. Dice il governo che è passato ormai l’inferno. E ti ho sposato. Qui. Fra i topi neri e i fiori. Il cranio ti ho mangiato.

[in apertura di post: vignetta da Dead Life, disegni di Mirko Benotto]

giovedì 24 aprile 2008

Mono: non c'è 2 senza... 3!

Per chi non lo sapesse Mono è l'interessante rivista-esperimento (a cadenza "semestrale") di monotavole a tema ideata e curata dagli amici Sergio Algozzino e Marco Rizzo ed edita edita da Tunuè. Ebbene siamo giunti al quarto numero e per me, dopo aver contribuito al N.2 (tema: musica) e al N.3 (tema: acqua) è tempo di calare, necessariamene, il tris per l'imminente N.4 (tema: cibo) che sarà presentato durante Torino Comics.
Scrivere una storia in una singola tavola è compito direi non facile ma anche una sfida stimolante. Le vicende legate alla realizzazione della mia pagina sono state un po' complicate e il "soggettino" (stavolta non ho "scritto" una sceneggiatura "vera e propria" come nel caso del terzo numero, ma una sorta di "raccontino" che fosse d'ispirazione per il disegnatore) era in inglese perchè pensato, inizialmente, per un artista che poi per motivi di deadline ha dovuto rinunciare. Succede. In mio soccorso è così arrivato, con mio sommo piacere, l'immenso Luca Enoch che trovando interessante, bontà sua, la mia "ideuzza" l'ha concretizzato su carta. Grazie Luca! Ah, la storia ha tinte un po' horror e... un po' osè. :) In apertura di post il dettaglio di una vignetta (in una versione solo chine).
Altro motivo di soddisfazione, per essere in questo nuovo numero di Mono (che sarà abbellito da una copertina realizzata per l'occasione da Fabio Celoni), è che, tra tanti partecipanti, troveranno ospitalità anche diversi amici sardi, compagni in passato di avventure fumettistiche che si spingono fino agli albori fanzinari di Clark's Bar :): (sperando di fare loro cosa gradita) i ben noti Bruno Olivieri & Fabrizio Lo Bianco e Daniele Tomasi e... i nuovi Roberta Deiana & Paciolus (finalmente!) e il genialoide Piallo.
Ovviamente l'acquisto di Mono è altamente, fumosamente, consigliato!!! :)

venerdì 18 aprile 2008

Le parole di un amico [4]: Igort

Sul numero 9 (aprile-maggio) della rivista Exibart onpaper (scaricabile direttamente qui), nella rubrica in fumo a cura di Gianluca Testa, Igort parla del suo ultimo lavoro Casinò tra musica, illustrazione e letteratura. L'articolo Il fumetto fa Casinò può essere scaricato direttamente dal blog del curatore, La Quinta Stanza. Buona lettura!

martedì 15 aprile 2008

we all love Sergio Toppi

Finalmente dopo una lunga attesa tra poche settimane sarà disponibile (in USA e UK, of course. Ma anche a chi acquista online, ad esempio via Amazon o altri canali...) il corposo volume Studio Space a cura di Joel Meadows e Gary Marshall, edito dalla Image Comics.
Gestazione lunga, circa 4 anni, ma alla fine il risultato dovrebbe valere la lunga attesa. E noi - noi: io e l'amico Fabrizio Lo Bianco - ci siamo! Con un'intervista all'immenso, all'eccelso artista e gentiluomo SERGIO TOPPI!!!
Ancora info e preview: qui, quo, qua ;)