martedì 30 settembre 2008

dai ghiacci

Sigur Rós

Da ascoltare con orecchie nuove.

Da ascoltare nudi
correndo verso
un orizzonte indefinibile.

2 commenti:

Fabrizio Lo Bianco ha detto...

E' semplicemente bellissimo.

Gio' ha detto...

Eccezionale, soprattutto nei primi brani venati di pop e nelle perle acustiche verso il finale.

Immagino tu abbia visto "Heima", meraviglioso.