giovedì 7 febbraio 2008

Er nuovo cinema de mostri

Metti una (tarda) serata (abbastanza pianificata) in cui al cinema si doveva andare in megagruppo (potenzialmente di circa 10 friends) a vedere il nuovo di Woody Allen. Poi invece d'improvviso l'armata si scioglie (chi accusa improvvisa influenza, chi depresso per assenza last minute del partner preferisce passare, chi dice sono stanco, chi...) e alla fine ci si ritrova in tre! E Woody Allen non va più: "e se si andasse ad uno spettacolo prima?", "Uhmmm... Into the Wild è fuori discussione: é tardi e non sono dell'umore, da quello che so del film...", "American Gangster?", "Già visto...", "Dai, qualcosa di leggero, un horror...", "Io sono leggenda?", "No guarda scusa ma Will Smith che mi devasta un classico, no grazie...", "Ehmm, che altro c'è?", "Cloverfield?", "Che cos'è?", "Bah, un mostro a New York, distruzione, urla, gente che scappa... girato come un documentario con telecamera a mano...", "Uhmmm... ma sì, si può fare...", "A che ora?", "20e50", "Ce la facciamo...", "Eh, guarda che le riprese secondo me sono da vomito...", "Dai, dai, andiamo...".
Per farla breve: film da "ridere" (in stile kaiju eiga girato come se fosse vero, quindi un mockumentary alla Blair Witch Project però col mostro che almeno i soldi del budget li spendiamo in sfx, no? E poi viral marketing sul Web in maniera analoga a quanto fatto per Lost, vero JJ?) e tutto sommato un furto degli euro per la risicata visione (poco più di un'oretta!). Fosse stato il caso di un noleggio in DVD magari si salvava. Comunque, riprese con telecamera traballante non raccomandabili ai deboli di stomaco (vero compagno d'avventura? ;)), corse affannose, mostro mutante (ad ogni inquadratura), parassiti assetati di sangue... e tanti, tanti bei prequel/sequel garantiti in arrivo e non solo al cinema.

La prossima volta vado a vedere Woody Allen ;)

5 commenti:

3DEIMOS ha detto...

We cumpà...
Sono stato a vederlo ieri, a me sinceramente non è dispiaciuto come film. Alla base non bisogna vedere un film sul mostro che distrugge la città ma la fuga di alcuni ragazzi dal luogo di un incidente con il mostro, un po come era capitato in Dog Soldiers, un film di guerra con i licantropi. La telecamera a spalla è stragrande (a parte tutte le botte), tutto in soggettiva, favoloso. Poi la fine...finalmente degna di un genere qual'è oppure il fatto che non spieghino da dove sia venuta la creatura, esiste e basta. Ripeto a me è piaciuto...peccato che sul nostro territorio sia arrivato il film e non i falsi telegiornali, il sito web camuffato dell'esercito e l'altro marketing americano ma siamo siamo ignurantiii!!! Un saluto.

Davide Barzi ha detto...

"No caro amico, non sono d'accordo, parli da uomo ferito".

smoky man ha detto...

@3deimos
Ciao! Grazie per la visita. Il filmino non è totalmente una ciofeca, ma non so, non mi convince del tutto e poi, diciamocelo, dura davvero troppo poco!!!!(vabbè che prima o poi l'inesauribile batteria della telecamera doveva esaurirsi, no? ;))

@davide
Che fai mi citi il Teorema? ;)

keison ha detto...

Guarda, in sincerità, a me è piaciuto un bel pò, in più è uno dei pochi film che negli ultimi anni mi ha trasmesso sensazioni diverse da tutti gli altri, magari non propriamente positive, in quanto l'ansia fissa che si avverte in tutta la durata del film non è proprio uno stato d'animo piacevolissimo, però almeno mi ha lasciato qualcosa. M'è piaciuto, e pure un bel pò. Un saluto, volevo solo dire la mia.

Davide Barzi ha detto...

"Un bel po'" anche per me.